Wednesday, January 25, 2006

2. LE CIVILTÀ MEDITERRANEE E ASIATICHE

-GLI EGIZIANI
La musica sacra era regolata dai sacerdoti (successivamente fu concesso anche alle donne di famiglia sacerdotale) che non rinnovarono mai i loro canti. La musica profana, invece, si sviluppò notevolmente. Veniva eseguita da cantori o strumentisti. Gli strumenti più diffusi furono l' arpa, il flauto, la cetra, l'hydraulos(organo idraulico)e le castagnette. Sachs affermò che gli egizi conoscevano la scala pentafonica discendente. Della musica egiziana non si sa molto. Le uniche informazioni certe ci vengono da alcune pitture e da alcune illustrazioni tombali. Molte di queste illustrazioni riproducono esecutori col loro strumento e cantori che atteggiano variamente braccia, mani e dita.

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home