Sunday, March 26, 2006

La scuola polifonica inglese

A partire dal XII secolo in Inghilterra si iniziò a sviluppare un contrappunto diverso da quello continentale che si caratterizzò per l'utilizzo di procedimenti paralleli di terze e di seste. Furono i teorici inglesi a riconoscere l'intervallo di terza come consonante. Le composizioni inglesi del XIV secolo, soprattutto conductus e mottetti, erano in genere a 3 parti che spesso si muovevano parallelamente per terze e seste. Il più famoso esempio di composizione dell'epoca è la rota (canone) “Sumer is icumen in” che risale al 1240 circa.
In seguito alla Guerra dei Cent'anni, molti musicisti inglesi si trasferirono al di là della Manica facendo così conoscere il “discanto inglese” a terze e seste, che fu appreso e adottato ma con il cantus firmus alla voce superiore. Questo tipo di discanto prese il nome di faux-bourdon (falso bordone). Il compositore inglese più famoso fu John Dunstable (1380-1453); egli influenzo notevolmente gli altri compositori dell'epoca sia inglesi che comtinentali tra cui: Dufay, Binchois, Busnois. Altri compositori furono: Leonel Power e John Benet.

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home