Thursday, March 02, 2006

POESIA E MUSICA NELLE CORTI FEUDALI

La società feudale della fine del XI secolo subì una notevole trasformazione. L'ingentilimento delle corte, il castello come luogo in cui il signore poteva, oltre che difendersi, praticare attività ludiche, sportive, ecc.... Fu in questa società che nacque la poesia cavalleresco-cortese che si accompagnò alla musica. La donna amata diventò la sovrana, la senhoressa del poeta. L'amore era inteso come l'elevazione, distinzione e raffinatezza. I canti che i trovatori e i trovieri componevano erano in genere accompagnati dalla viella o dall'arpa.

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home