Friday, February 17, 2006

Le notazioni polifoniche nera e bianca

Dopo che il problema dell'altezza era stato risolto grazie alla notazione su rigo, rimaneva da stabilire la durata delle note. Il problema si presentò con il contrappunto che necessitava di un sistema metrico valido per tutte le voci di una composizione. Tra la fine del XII e la fine del XIV secolo venne usata la notazione nera, chiamata così perché i segni delle note erano completamente anneriti. Nel XVI sec., invece, si diffuse l'uso di una carta meno spessa che favorì la nascita della notazione bianca, formata dai soli contorni delle note che risultarono di più facile scrittura. La notazione bianca fu usata fino alla fine del XVI secolo.

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home